tag cloud
    [voti: 2 / visualizzazioni: 314]
recensioni

È possibile aggiungere questo film a una nuova playlist o a una di quelle che avete precedentemente creato.

Seleziona:
Crea Playlist:

È possibile inserire il film nella sua versione integrale, o eventualmente ricavarne una clip indicando il minutaggio di inizio e fine della porzione interessata (nel formato mm:ss).

Durata:
Integrale
Da: a:

info

1H2O

Sanjeev Chatterjee, Ali Habashi

USA , 2009 - 22'

 TRAMA

1H2O, filmato in quindici nazioni, porta sullo schermo la magia del rapporto tra l’uomo e l’acqua, fonte di vita e di purificazione spirituale nelle più diverse religioni, a volte motivo di contagio e di morte, troppo spesso nelle mani di pochi. Dall’India all’Ungheria, dagli Stati Uniti al Kenya, i registi raccontano tante storie diverse con l’acqua come protagonista, sollevando un inquietante interrogativo: cosa stiamo facendo perché questo bene arrivi anche alle generazioni future?


 REGISTA

Biografia

Sanjeev Chatterjee ha diretto documentari sulle comunità indiane residenti all'estero, come Pure Chutney (1998) e Dirty Laundry-An Indian in South Africa (2005). From the Shadow of History (1996), vincitore di numerosi riconoscimenti internazionali, svela il ruolo svolto dalla diplomazia durante il conflitto dell'ex Yugoslavia in Macedonia. Attualmente lavora presso la School of Communication dell'University di Miami. Ali Habashi ha esordito alla regia con il lungometraggio di fiction Camino no Tomado (2002), vincitore di svariati premi internazionali. Attualmente dirige l'Arnold Center for Confluent Media Studies dell'University di Miami.

Dichiarazione

«La forza del film risiede nelle sue immagini. […] Sono momenti di emozione suscitati dall’acqua in tutto il mondo. 1h2o è nato da un senso di profonda urgenza - il mondo affronta una crisi idrica di proporzioni sbalorditive. Oggi una persona su cinque in questo pianeta non ha accesso costante ad acqua pulita per le necessità quotidiane come bere, lavarsi, pescare e cucinare e questo numero sta continuamente aumentando».

Ali Habashi

 Stampa Scheda