tag cloud
    [voti: 1 / visualizzazioni: 24]
recensioni

È possibile aggiungere questo film a una nuova playlist o a una di quelle che avete precedentemente creato.

Seleziona:
Crea Playlist:

È possibile inserire il film nella sua versione integrale, o eventualmente ricavarne una clip indicando il minutaggio di inizio e fine della porzione interessata (nel formato mm:ss).

Durata:
Integrale
Da: a:

info

La fabbrica di cioccolato

Paolo Ceretto

Italia , 2011 - 10'

 TRAMA

Un racconto sulla sicurezza del lavoro tra tradizione e innovazione

Azienda Peyrano

Possono le innovazioni sociali apportate dalle norme sulla sicurezza convivere con un'azienda dalla tradizione artigianale centenaria? Peyrano, azienda simbolo dell'eccellenza della tradizione culinaria, cerca la strada per riuscire a stare al passo coi tempi, pur non perdendo la propria identità di fabbrica artigianale, creando uno scontro tra i lavoratori che è uno scontro tra generazioni, tradizioni, e vita quotidiana.


 REGISTA

Biografia

Paolo Ceretto (Torino, 1979) ha diretto numerosi video industriali per diverse agenzie pubblicitarie e ha lavorato come assistente alla regia e alla fotografia. Ha inoltre realizzato videoscenografie per spettacoli teatrali come Le fiamme e la ragione di e con Corrado Augias, per mostre come Pensieri, ricerca e architetture di Mario Cucinella Architect per Torino World Design Capital e per La Luna ha 40 anni, evento che si è svolto in piazza del popolo a Roma per celebrare l’allunaggio dell’Apollo 11 del 20 luglio 1969. Nel 2006 ha codiretto il suo primo documentario, Space Hackers, coprodotto da Arte France, Studio International, Zenit Arti Audiovisive e con la partecipazione, tra gli altri, di Fox International Channels Italia e Rai. Il film è stato presentato a numerosi festival e ha vinto il Golden Statue al Roshd International Film Festival di Teheran. Attualmente è impegnato nella fase di montaggio di un nuovo documentario, Programma 101, la memoria del futuro, prodotto dalla Zenit Arti Audiovisive con la collaborazione di Fox  Channel e Piemonte Doc Film Fund e Media.

Dichiarazione

Per sconfiggere la piaga delle morti e degli incidenti sul lavoro il primo passo è quello di un cambiamento culturale finalizzato alla prevenzione del rischio. Partendo da questa convinzione INAIL Piemonte, Museo Nazionale del Cinema e Festival CinemAmbiente hanno prodotto cinque brevi documentari sulle buone pratiche di sicurezza sul lavoro.

I film, della durata di circa dieci minuti ciascuno, documentano la realtà di alcune aziende piemontesi, appartenenti a diversi settori produttivi, che si sono distinte per il loro impegno nel realizzare soluzioni avanzate per la prevenzione del rischio dei lavoratori e dell’ambiente. Obiettivo del progetto è portare a conoscenza esempi concreti su come si possono metter in pratica standard elevati di sicurezza sui luoghi di lavoro per stimolare un processo di emulazione: da qui il titolo ”Sicurezza si può”.

I lavori sono stati realizzati da cinque giovani promesse del cinema italiano (Paolo Ceretto, Alessandro Nucci, Margherita Pescetti, Alessandro Pugno e Francesco Uboldi ), vincitori di un concorso nazionale che ha visto la partecipazione di oltre cento candidati. Dopo un anno di ricerca, preparazione e realizzazione, i registi sono riusciti nella difficile impresa di documentare casi positivi di sicurezza sul lavoro.

Dopo l’anteprima i film parteciperanno a festival specializzati, verranno distribuiti in dvd, proposti alle televisioni italiane e messi a disposizione via internet.


 Stampa Scheda