tag cloud
    [voti: / visualizzazioni: 39]
recensioni

È possibile aggiungere questo film a una nuova playlist o a una di quelle che avete precedentemente creato.

Seleziona:
Crea Playlist:

È possibile inserire il film nella sua versione integrale, o eventualmente ricavarne una clip indicando il minutaggio di inizio e fine della porzione interessata (nel formato mm:ss).

Durata:
Integrale
Da: a:

info

The Silence of Green

Andreas Horvath

Austria , 2002 - 48'

 TRAMA

"Assassinio di massa! E' un assassinio di massa", grida un contadino interrogato da Andreas Horvath, quando, all'inizio del 2001 l'epidemia di afta epizootica fornisce ai media immagini quotidiane di carcasse ripugnanti. Il mondo agricolo inglese è sotto choc: ufficialmente sono stati abbattuti quattro milioni di animali, ma certi contadini avanzano cifre superiori: sei, forse nove milioni... Il silenzio di cui parla il film è quello che scende sui verdi pascoli dello Yorkshire dopo queste indiscriminate uccisioni. Simili a cosmonauti, i veterinari del governo procedono al sacrificio metodicamente, instancabilmente. Gli allevatori sospettano una macchinazione internazionale, un tributo da pagare all'Unione europea, un modo per far rispettare le quote latte, mentre Horvath, con un approccio poetico e contemplativo, insiste sulla bellezza dei paesaggi, quasi pitture campestri. Nel settembre scorso il Ministero dell'Agricoltura ha rivelato che solo un quarto delle bestie uccise era suscettibile di essere infettato, le altre sono state abbattute come misura precauzionale.


 REGISTA

Biografia

Andreas Horvath è nato a Salisburgo, in Austria nel 1968. Ha studiato fotografia a Vienna e Multi Art a Salisburgo. Il suo libro di fotografie Cowboys and Indians è stato apprezzato anche da noto fotografo Richard Avedon. Ha lavorato con le fotografe americane Ernestine Ruben e Linda Troeller. La sua filmografia include spot pubblicitari, cortometraggi sperimentali e documentari. Per ilsuo lavoro ha ricevuto vari premi. Attualmente sta preparando un libro fotografico sulla Siberia orientale.

Dichiarazione


 Stampa Scheda