/ Sviluppo Sostenibile

materiali

Il binomio ‘sviluppo sostenibile’ viene introdotto ufficialmente per la prima volta nel 1987 con il rapporto ‘Our Common Future’ della World Commission on Environment and Development (WCED), presieduta dal norvegese Gro Harlem Brundtland, che lo definisce come “[...] sviluppo che soddisfa le necessità delle attuali generazioni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare le proprie”

. STRUTTURA DEI DOSSIER DI APPROFONDIMENTO


L'obiettivo dei dossier di approfondimento è quello di tentare di mettere in luce la complessità legata alla trattazione del tema specifico senza avere la pretesa di esaurire l'argomento ma cercando di offrire una varietà di sguardi e di spunti riflessivi da cui eventualmente partire per sviluppare percorsi didattici interdisciplinari.

Il testo è strutturato in due sezioni:

1) Una visione d'insieme, il cui testo va affiancato alla mappa concettuale riportata in fondo. La mappa presenta colorazioni e forme distinte che stanno ad indicare differenti ma complementari punti di vista con cui trattare il tema, oltre che possibili collegamenti con altre tematiche/macroaree. I concetti variamente colorati indicati schematicamente nella mappa si ritrovano nel testo ad indicare l'intrecciarsi continuo delle differenti prospettive.

2) Alcuni spunti di riflessione didattica, in cui possono essere offerti stimoli molto diversificati, da attività più o meno strutturate, a strumenti concettuali particolarmente rilevanti o riferimenti a testi, ecc., il cui senso è quello di promuovere la progettazione di percorsi interdisciplinari che valorizzino e integrino le diverse prospettive.

playlist